Sicilia
News Video Eventi Cinema Magazine Web e Aziende Hotel Agriturismo B&B Case Vacanza Viaggi Ristoranti Foto Immobiliari Lavoro
PA

Da Ribera a Luca Giordano. Caravaggeschi e altri pittori

20-feb-2018 / 10-giu-2018 | palermo | Villa Zito


La mostra è dedicata ai pittori che hanno operato nell’Italia centromeridionale nel Seicento e nel primo Settecento e in particolare ai numerosi artisti che chiamiamo “caravaggeschi”. La maggior parte delle opere esposte provengono dalla Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi, che custodisce il lascito di quello che è stato il più importante storico dell’arte italiano, oltre che uno straordinario collezionista.

Alla pittura del Caravaggio e ai suoi seguaci Longhi ha dedicato una vita di studi, a partire dalla tesi di laurea dedicata al Merisi del 1911. Nella sua dimora fiorentina, oggi sede della Fondazione che gli è intitolata, Longhi raccolse un numero notevole di opere dei maestri di tutte le epoche, che furono per lui occasione di ricerca e di studio. Tra queste il nucleo più importante e significativo è senza dubbio quello che comprende le opere dei pittori caravaggeschi, oltre al Ragazzo morso da un ramarro dello stesso Merisi, da lui acquistato nel 1928 e da cui ha tratto un magnifico disegno a carboncino, firmato e datato 1930. Il disegno sarà esposto nella sezione introduttiva della mostra, che poi presenta più di 30 dipinti dei seguaci di Caravaggio e di altri artisti attivi nell’Italia del Sud, che offrono una efficace esemplificazione degli orientamenti e degli obiettivi promossi e stimolati dalle opere del Merisi e del significato storico della sua pittura.

La mostra si apre infatti con il capolavoro di Valentin de Boulogne, la Negazione di Pietro, che rappresenta un eccezionale esempio della cosiddetta “manfrediana methodus”, quella particolare declinazione del caravaggismo che è stata messa in opera da Bartolomeo Manfredi.

Il profondo radicamento dell’esempio del Caravaggio nell’arte napoletana è attestato dal David di Andrea Vaccaro (anch’esso restaurato per l’occasione) e dal drammatico San Girolamo del Maestro dell’Emmaus di Pau. Diversamente, l’Assunzione della Vergine di Antonio De Bellis, contraddistinta dalla minuziosa preziosità della tecnica esecutiva, dimostra la tendenza verso uno schiarimento della tavolozza che si verifica nell’arte napoletana nei decenni centrali del Seicento.

Nelle opere di Matthias Stom, a lungo attivo in Sicilia, si vede materializzarsi una perfetta sintesi tra la cultura nordica di partenza – legata al caravaggismo olandese – e la pittura italiana. Il percorso prosegue con due capolavori di Mattia Preti – l’artista che più di ogni altro pittore contribuì al mantenere fino alla fine del Seicento la vitalità della tradizione caravaggesca. La mostra comprende inoltre due capolavori di Natura morta, particolarmente variegata e ricca nella pittura napoletana, per la prima volta esposti al pubblico – la scenografica Natura morta di pesci di Giovan Battista Recco e la più quotidiana Natura morta di Tommaso Realfonzo, firmata e datata 1737 dall’artista.

Nel percorso espositivo sono infine presentate quattro opere di alto valore artistico appartenenti alla Fondazione Sicilia. Occorre ricordare le due grandi tele di Luca Giordano, artista che traghetta l’arte napoletana dal naturalismo di Ribera verso la pittura più chiara e leggera del Settecento, rappresentato da una drammatica Giuditta e da un monumentale quadro mitologico con Nettuno e Anfitrite.

Letture: 212 | Voti: 0

Voglio che questo evento venga letto da quante più persone possibile! Voglio che questo evento venga letto da meno persone possibile!

AUTENTICATI o REGISTRATI (box in alto a destra) per COMMENTARE L'EVENTO

Username Password  
 
Registrati | Non ricordi la Password?
ULTIMI COMMENTI
ULTIM'ORA Siciliano.it su Facebook Siciliano.it su Twitter
11:31 | licata, svanita nel nulla paola casali. da tr...
11:31 | licata, strage di cani: l’associazione a test...
11:31 | beni confiscati alla mafia – appello di a tes...
11:31 | l’abuso è ancora di casa
11:31 | grotte, stasera la lirica sotto le stelle del...
11:31 | di rosa anticipa tutti e presenta il contratt...
11:31 | licata, pino montana (forza italia – udc): ri...
11:31 | walk in progress: 400 piedi per smuovere le c...
11:31 | licata, ecco l’osservatorio antiviolenza: tut...
11:26 | furto al centro commerciale di villaseta: in ...
11:26 | campobello, gianni picone scrive ai suoi conc...
11:26 | palma, alla d’arrigo – tomasi la scuola ini...
11:26 | naro, l’assessore schembri replica a scanio: ...
11:26 | ravanusa, i lavoratori dell’ipab chiedono di ...
11:26 | naro, l’opposizione bacchetta cremona: la cit...
11:26 | licata, il consiglio sconfessa l’amministrazi...
11:26 | arnone spiega il suo de bello fonzico
11:26 | elezioni amministrative entro la fine dell’an...
11:25 | lampedusa, rubano auto a noleggio e guidano s...
11:25 | palma, alla d’arrigo – tomasi la scuola ini...

04:08 | Video | meteo sicilia del 24/06/2013
01:24 | Video | stra avis città di cattolica eraclea
20:54 | Video | sindaco zambuto passa al pd con renzi a...
15:39 | Video | "facce di tolla", i politici italiani fi...
13:38 | Video | meteo sicilia del 23/06/2013
12:54 | Video | tripoli, ola la bambina soldato jihadist...
11:09 | Video | web, il magistrato cantone: "regole per ...
09:39 | Video | libri, teodori: 'in 'vaticano rapace' ra...
05:39 | Video | stupor mundi" n°93, lu primu tiggì 'n li...
04:08 | Video | meteo sicilia del 23/06/2013

Aggiungi Sito Web, Evento, Articolo, Azienda, Hotel, Agriturismo, B&B, Casa Vacanze, Viaggio, Ristorante, Foto, Video, Annuncio Immobilare, Annuncio di Lavoro


© 1995-2018 Studio Scivoletto 01194800882 - Note Legali, Privacy, Cookie Policy. Thumbnail Screenshots by Thumbshots

Limitazione di responsabilità - Con riferimento ai documenti e ai link disponibili su questo servizio, nè Studio Scivoletto, nè i suoi dipendenti forniscono alcuna garanzia, implicita o esplicita, nè si assumono alcuna responsabilità legale riguardante l'accuratezza, la completezza o l'utilità di tali informazioni. Studio Scivoletto declina ogni responsabilità per tali contenuti o per il loro uso